Skip to content

4/14 agosto 2019

Valle/Sessa Cilento - Palazzo Coppola

PATER

residenza teatrale a cura di Manovalanza

Home / Edizione 2019 / PATER

4/14 agosto 2019

Valle/Sessa Cilento - Palazzo Coppola

Conduce Antonella Ippolito

intervento co-finanziato dal POC CAMPANIA 2014 -2020

PATER

residenza teatrale a cura di Manovalanza

Residenza teatrale integrata con attori e attrici dall’Africa e dall’Italia

Drammaturgia e Regia Adriana Follieri
Disegno luci Davide Scognamiglio
Paesaggio sonoro Pasquale Termini, Carla Pastore
Con: Aliou Aboubakari, Sal Cammisa, Amadou Corka, Noemi Francesca, Mouhamed Mane, Paola De Cicco, Zainab Lockman e il piccolo Alì Lockman
Collaborazione artistica Federica Di Gianni, Giulio Pastore, Raffaella Pennone
Collaborazione tecnica Sebastiano Cautiero
Foto Tommaso Vitiello
Organizzazione Velia Basso
Amministrazione Tramontano – Pronos

Progetto vincitore del bando Nuove sensibilità 2.0 di Teatro Pubblico Campano, tutoraggio artistico e organizzativo a cura di Paolo Coletta, Marzia D’Alesio, Claudio Di Palma, Michele Mele, Valeria Parrella, coordinamento generale a cura di Luisa Liguoro.

Nel tempo in cui l’arte cede spesso ai tempi serrati della modernità, giunge auspicato e necessario il momento della sospensione, che solo consente agli uomini e alle donne di fermarsi ad ascoltare quanto il teatro va suggerendo loro: il Festival Segreti d’Autore dona al progetto Pater questo tempo, aprendo le porte a giorni di ricerca e creazione teatrale, offrendo spazi di confronto e possibilità.
Il progetto Pater si muove intorno alla questione del libero arbitrio, interrogandosi sulle conseguenze e le possibilità di ciascuno di fronte alle proprie scelte. È un lavoro sulle piccole storie e sul racconto, sul movimento poetico e vitale che da esse si origina e prende forza. È un lavoro sull’essere umano e sulla natura, anche urbana, che accoglie e respinge. La drammaturgia originale si ispira al saggio di Simone Weil “Attesa di Dio” ed in particolare allo scritto A PROPOSITO DEL PATER, alle parole che sono così eterne da ritrovarsi nelle nenie antiche che accompagnano la nascita dei bambini africani, oltre che elaborazione del lavoro di raccolta di narrazioni e autobiografie di illustri ignoti, come ci piace definire tutti noi, piccoli e preziosi ospiti e abitanti del mondo.

L'ingresso agli eventi è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, in caso di pioggia gli spettacoli avranno comunque luogo al chiuso

"Degustazioni cilentane al Dopofestival" è la sezione che accompagna ogni evento con la degustazione di prodotti locali provenienti da aziende a chilometro zero.

ph Ivan Nocera

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA

Scroll To Top