Skip to content

11 agosto 2019 ore 21:00

Valle/Sessa Cilento - Palazzo Coppola

La scena della libertà

Maurizio De Giovanni e Vinicio Marchioni dialogano con Nadia Baldi

Home / Edizione 2019 / La scena della libertà

11 agosto 2019 ore 21:00

Valle/Sessa Cilento - Palazzo Coppola

Conduce Antonella Ippolito

intervento co-finanziato dal POC CAMPANIA 2014 -2020

21:00

La scena della libertà

Maurizio De Giovanni e Vinicio Marchioni dialogano con Nadia Baldi

Consegna Premio Segreti d’Autore 2019 scultura a cura di Mimmo Paladino

La regista Nadia Baldi, direttrice del Festival Segreti d’Autore dialoga con lo scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni e l’attore romano, di origini calabresi, Vinicio Marchioni analizzando la relazione che li lega alla scena da prospettive e angolazioni diverse. Scena intesa nelle sue multiformi accezioni, set cinematografico e televisivo, palcoscenico teatrale o una delle vicende che si succedono in un dramma, commedia, film o romanzo. Linguaggi multiformi  che rappresentano le diverse angolazioni della libertà espressiva.
De Giovanni, è scrittore a tutto tondo, oggi uno dei giallisti più apprezzati, noto per i suoi romanzi ambientati nella Napoli dei vicoli, per la figura del commissario Ricciardi, il suo personaggio più famoso, immerso in un’atmosfera in bianco e nero anni Trenta,  e per I bastardi di Pizzofalcone, poliziotti maledetti della Napoli di oggi,  romanzi diventati serie televisiva per la regia di Carlo Carlei nella prima stagione e Alessandro D’Alatri nella seconda.
Marchioni è attore appassionato e sensibile, che spazia dal cinema, alla televisione, al teatro. Ottiene notorietà grazie al ruolo de il Freddo, nella serie televisiva Romanzo Criminale – La serie regia di Stefano Sollima. Memorabile la sua prova d’attore in 20 sigarette di Aureliano Amadei, per il quale ottiene una candidatura come miglior attore protagonista ai David di Donatello 2011. É interprete inoltre per Paolo Genovese, Woody Allen, Sergio Castellitto, Paul Haggis. Inizia in teatro con Giuseppe Marini e Luca Ronconi, lavora con Antonio Latella e Arturo Cirillo e sta portando in scena Uno zio Vanja di Cecov che lo vede anche nel ruolo di regista.

Il dialogo è accompagnato con immagini video dei lavori dei due artisti a cui è conferito il Premio Segreti d’Autore 2019, scultura realizzata da Mimmo Paladino.

L'ingresso agli eventi è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, in caso di pioggia gli spettacoli avranno comunque luogo al chiuso

"Degustazioni cilentane al Dopofestival" è la sezione che accompagna ogni evento con la degustazione di prodotti locali provenienti da aziende a chilometro zero.

ph Ivan Nocera

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA

Scroll To Top