Home / Capone & BungtBangt, la eco music a Segreti d’autore

Capone & BungtBangt, la eco music a Segreti d’autore

La band, che usa strumenti fatti con materiali riciclati, protagonista stasera con il concerto Mozzarella Nigga a Stella Cilento

 

Sono i pionieri della eco music mondiale. Capone & BungtBangt sono protagonisti a Segreti d’autore stasera con il concerto Mozzarella Nigga, dal nome del loro ultimo album. L’appuntamento è a Stella Cilento in piazza Umberto I (21.30). Nascono nel 1999 da un’idea di Maurizio Capone, che gli dà vita assieme ad Alessandro Paradiso, Enzo Falco e Salvatore Zannella. Il loro segno distintivo è l’uso di strumenti fatti con materiali riciclati. Già dal 1982 Capone crea ed utilizza strumenti fatti con materiali riciclati per le registrazioni dei suoi dischi, ma quando 18 anni fonda la band approfondisce questa tecnica. Nascono così strumenti dalle sonorità nuove come lo Scatolophon (una semplice scatola di polistirolo con un elastico da ufficio come basso), la Scopa Elettrica (una comune scopa che con un elastico da sarta come chitarra elettrica) oppure una semplice cazzuola che non ha omologhi nel panorama della strumentazione convenzionale. “Penserete che Capone abbia fondato i Capone & BungtBangt come risposta all’emergenza rifiuti della Campania – afferma il gruppo -. Niente di più sbagliato. Siamo la storia conquistata da una band nata dalla nobile idea del riciclo creativo, accompagnata da un amore viscerale per la musica e la natura”. Originalità e provocazione. Mozzarella Nigga richiama il vecchio insulto che gli americani lanciavano agli immigrati italiani. Capone l’ha ribaltato, per rivendicare con orgoglio l'”afro-napoletanità”, che ritorna da sempre nelle sue musiche. Anche questo è un riciclo intelligente.

Lascia un commento